Geoblocking

Protezione innovativa su base geografica

fs_sito_img_geoblocking

Che cos’è il Geoblocking

La tecnica del Geoblocking di FlashStart permette di inibire l’accesso a siti ospitati fisicamente su Server ubicati in Paesi ad alto rischio malware e compromissione.

Nella vita quotidiana siamo abituati a funzioni di Geoblocking da parte di servizi di streaming che impediscono il download ai clienti al di fuori di certe aree, in questo caso il concetto è esattamente speculare: il client è protetto ovunque mentre la discriminazione geografica riguarda il paese che ospita la risorsa richiesta.

Nel pannello di gestione del modulo è possibile selezionare paesi o continenti ma anche personalizzare una white list che consenta l’accesso a siti sicuri, anche se sono all’interno di aree interdette.

L’importanza del Geoblocking

Esistono Regioni geografiche quali Russia, Ex Paesi Sovietici, Cina, Nord corea, etc. che, nonostante siano tecnologicamente avanzate, non tutte hanno storicamente organismi di protezione del software e/o del traffico (quali ad es. Polizia Postale e Finanza) per contrastare adeguatamente i reati informatici.

Tali carenze legislative hanno incentivato nel tempo un numero sempre più elevato di hacker e pirati del web che agiscono impuniti.

Infatti, nei Paesi a grosso rischio i cyber criminali riescono impunemente a clonare siti o a creare pagine “civetta” dal contenuto che sembra pulito, ma che invece sono finalizzate al phishing, allo smishing o allo scaricamento di malware.

Un discorso analogo nasce dall’invio di e-mail dal contenuto pericoloso che estende il raggio di azione di cyber criminali anche al di fuori della navigazione spontanea.

Protezione totale

Le moderne piattaforme di DNS Filtering, basate su Blacklist, rappresentano un’importante strumento di protezione ma contengono un limite intrinseco.

Per questo FlashStart, oltre alla protezione basate su Blacklist, ha un’ulteriore arma a disposizione unica nel suo genere: il Geoblocking.
Tecnicamente la protezione geografica impedisce la risoluzione DNS dei siti quando il corrispondente indirizzo IP è ubicato fisicamente in uno dei Paesi interdetti dall’amministratore di rete.

Il modulo Geoblocking risale quindi al server originale, sia che si tratti di navigazione, sia in caso di adescamento avvenuto via mail. Vedendo che proviene da un’area geografica interdetta ne impedisce ogni accesso, scongiurando ogni rischio a priori.

Regioni geografiche a rischio malware

Altre funzioni

  • Protezione da malware

    Protegge gli utenti durante la navigazione bloccando contenuti indesiderati, illegali e pericolosi.

  • Blocco geografico

    Consente di bloccare l’accesso a siti che risiedono in paesi noti per essere fonte di ransomware, malware e altri rischi.

  • Filtro di contenuti

    Protegge gli utenti durante la navigazione bloccando contenuti indesiderati, illegali e pericolosi.

  • Dashbord multi-tenant

    Consente agli amministratori di creare e gestire facilmente vari tenant, o client, che rimangono isolati.

  • Report e analisi

    Consente di creare report per macro e sottocategorie di siti visitati, in tempo reale.

  • Compatibile con qualsiasi router

    Compatibile con qualsiasi router, hotspot wi-fi, firewall e gateway. Supporta protocolli IP e DDNS statici e dinamici.