FlashStart: il filtro conforme alla normativa CIPA

L'obiettivo di rendere più sicura l’esperienza online

In America la legislazione CIPA impone regole precise per le scuole e le biblioteche che ricevono fondi tramite il programma E-rate. L’obiettivo di queste regole è rendere più sicura l’esperienza online dei bambini e degli adolescenti e gli istituti devono introdurre le misure volte a raggiungere questo obiettivo, inclusi i filtri contenuti Internet come quello offerto da FlashStart che è un filtro conforme alla normativa CIPA.

1. CIPA e la salvaguardia dei minori online

Il CIPA – Children’s Internet Protection Act – è una normativa passata dal Congresso americano nel 2000 e che è diventata legge il 20 aprile 2001. La normativa nasce con l’obiettivo di far fronte alle crescenti preoccupazioni riguardo i contenuti a cui sono esposti i bambini e gli adolescenti online e si rivolge soprattutto alle scuole e alle biblioteche, luoghi in cui gli adolescenti americani passano buona parte del proprio tempo.

Le misure introdotte dal CIPA rappresentano infatti dei prerequisiti per le scuole e le biblioteche che vogliono ricevere i fondi e gli sconti applicati dal programma E-rate, un programma che negli Stati Uniti rende alcuni prodotti e servizi legati al mondo della tecnologia più convenienti per gli istituti che soddisfano alcuni prerequisiti.

Nel 2001 l’FCC – la Commissione Federale per le Comunicazioni – ha emanato le regole per l’implementazione della normativa CIPA, regole che sono poi state aggiornate nel corso degli anni facendo seguito non solo agli sviluppi a livello di tecnologie informatiche in termini di hardware e software ma anche, e forse soprattutto, considerando l’andamento sul campo dell’accesso a Internet e dell’utilizzo delle risorse informatiche da parte di chi, agli occhi della legge, è considerato un bambino – dunque tutti i minorenni.

1.1 I requisiti CIPA

Gli istituti che vogliono accedere ai benefici offerti dal programma E-rate devono dimostrare di avere introdotto e attuato una procedura per la sicurezza Internet che includa misure per la protezione tecnologica. In particolare, le misure devono includere un filtro conforme alla normativa CIPA come quello offerto da FlashStart e che perciò blocchi l’accesso via Internet a immagini e contenuti audiovisivi che sono considerati:

» osceni: negli Stati Uniti la categoria è identificata dalla sezione 1460 del Titolo 18 del Codice degli Stati Uniti che raccoglie tutte le leggi federali degli Stati Uniti.

» legate alla pedopornografia: anche in questo caso, lo US Code legifera nel dettaglio cosa rientra nella pedopornografia, con la sezione 2256 del Titolo 18.

» pericolose per i minori: questo include qualsiasi immagine, fotografia, file o altro tipo di contenuto visivo dal quale si può evincere un interesse libidinoso per la nudità e il sesso, o che descriva o rappresenti il mondo del sesso e della sessualità in modo ritenibile offensivo per i minori.

La normativa, però, non si ferma qui e infatti nella lista dei contenuti ritenuti pericolosi si annoverano anche quelli che mancano di un serio valore letterario, artistico, politico o scientifico in relazione ai minori.

1.2 Lo standard CIPA di sicurezza Internet

Per rispettare lo standard CIPA scuole e biblioteche devono adottare ed implementare una procedura di sicurezza Internet che consideri i seguenti punti:

» L’accesso dei minori a contenuti inappropriati su Internet;
» La sicurezza dei minori quando utilizzano la posta elettronica, le app e i programmi di chat online e altre forme di comunicazione elettronica;
» L’accesso non autorizzato e altre attività illegali che i minori potrebbero portare a termine online;
» L’uso e la diffusione non autorizzati di informazioni personali riguardo i minori;
» Misure che restringono l’accesso a contenuti che possono recare danno alla psiche dei minori.

Gli standard di sicurezza imposti dal CIPA sono quindi molto elevati e rendono necessaria l’adozione di un filtro conforme alla normativa CIPA che assicuri il blocco di tutti questi contenuti ritenuti pericolosi per lo sviluppo psicologico, affettivo e relazionale dei giovani utenti della rete.


>> FlashStart ti protegge da una vasta gamma di minacce e vieta l’accesso a siti malevoli ? Attiva subito una prova gratuita


2. FlashStart: il filtro conforme alla normativa CIPA

Il filtro contenuti Internet offerto da FlashStart è tra i leader mondiali nel settore del filtraggio DNS. FlashStart sfrutta algoritmi di Intelligenza Artificiale e meccanismi di machine learning per scannerizzare costantemente l’Internet alla ricerca di nuove minacce e malware al fine di garantire ai propri utenti una navigazione Internet sicura.

Il filtro contenuti di FlashStart è completamente basato sul cloud e può contare su una rete Anycast globale: ogni qualvolta l’utente digita il nome di un sito che vuole raggiungere, FlashStart invia la richiesta al nodo libero più vicino nella rete Anycast, garantendo prestazioni elevatissime in termini di latenza di risposta.

Inoltre, essendo basato totalmente sul cloud, lo strumento permette ai propri utenti di godere sempre della protezione più aggiornata in quando, non appena una nuova minaccia viene evidenziata e catalogata, essa è subito disponibile nel cloud FlashStart per tutti gli utenti senza bisogno di procedere di scaricare alcun aggiornamento o procedere a lunghi riavvii di sistema.

2.1 FlashStart blocca il malware e molto altro

Ma FlashStart non blocca solo il malware e i contenuti malevoli che rappresentano un rischio per i dispositivi utilizzati nell’accesso ad Internet. Ciò che lo rende uno strumento conforme alla normativa CIPA è proprio la grande varietà di contenuti che esso permette di bloccare. A quelli malevoli citati sopra, si aggiungono infatti altri due tipi di contenuti che possono essere bloccati:

» i contenuti che creano distrazione e che includono i social network, le piattaforme per lo streaming audio e video, i siti per lo shopping online e altri tipi di siti che possono causare una perdita di efficienza;

» i contenuti espliciti e indesiderati: FlashStart permette di bloccare le richieste di accesso a siti web catalogati come “espliciti” o “indesiderati”, ed è proprio questo che lo rende conforme alla normativa CIPA.

E, mentre il CIPA si focalizza principalmente sulla pornografia e le immagini esplicitamente sessuali, FlashStart non si limita al porno ma include anche la violenza, il gioco d’azzardo e le armi. Secondo FlashStart anche questi temi rientra tra quelli che, come sottolineato dalla CIPA, possono creare un danno alle giovani menti dei minorenni, in una fase delicata del loro percorso di crescita.


>> FlashStart è totalmente in Cloud e facilmente attivabile ? Richiedi un’offerta


3. FlashStart: la soluzione ideale per le scuole

FlashStart è la soluzione ideale per le scuole, sia all’interno della rete scolastica che per garantire la sicurezza nella didattica a distanza. Infatti, FlashStart può essere installato:

» a livello di router, per garantire il blocco dei contenuti indesiderati in tutti i dispositivi connessi alla rete scolastica;
» a livello di end-point tramite l’applicazione ClientShield, per garantire la sicurezza dei singoli dispositivi in dotazione agli alunni anche quando questi si trovano al di fuori della rete scolastica.

All’interno della rete scolastica e sui dispositivi dove è attivo FlashStart, l’amministratore di rete può decidere di bloccare non solo i contenuti pericolosi e quelli indesiderati ma anche quelli che causano un calo di attenzione come i social network e le piattaforme di streaming audio e video. Questi blocchi possono avere natura permanente oppure possono essere schedulati per precisi giorni e orari.

Inoltre, l’amministratore di rete può scegliere di assegnare profili di sicurezza diversi a utenti diversi in base al loro stato/mansione. Ad esempio, può decidere di adottare criteri più stretti per gli alunni e, al contempo, permettere agli insegnanti accessi a piattaforme e siti che possono essere usati come mezzi di insegnamento.


>> FlashStart è il filtro DNS multi-tenant e di immediata installazione contro malware e contenuti indesiderati ? Attiva subito una prova gratuita


3.1 FlashStart rispetta le normative locali e gli standard di settore

FlashStart non solo è conforme alla normativa CIPA ma è anche in linea con gli standard di sicurezza in materia di privacy e con molte altre normative locali in materia di analisi dati e evidenza legale.

FlashStart ha infatti integrato la normativa europea in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”) e rispetta le normative locali più specifiche come l’americana CCPA di cui abbiamo parlato in dettaglio in questo articolo. Per questo motivo, FlashStart aiuta anche i dirigenti scolastici e tutto lo staff a garantire il rispetto delle normative locali in materia di vigilanza e a evitare problemi legati a cyberbullismo, pornografia e adescamento di minori.

3.2 FlashStart: un valido aiuto per la didattica a distanza

FlashStart protegge gli studenti collegati da remoto tanto quanto quelli che si trovano all’interno delle mura scolastiche. Vista la crescita nel settore della didattica a distanza, FlashStart si è attivato per poter aiutare le scuole a portare avanti le loro attività in tutta sicurezza.

La protezione via router è garantita anche agli utenti finali – gli studenti – che si trovano al di fuori della rete. Ovunque essi siano, FlashStart li raggiunge e li protegge con un filtro basato interamente su cloud e difficile da disattivare: l’unico a poterlo fare è l’amministrazione di rete, a cui vengono comunicate le password necessarie alla disattivazione del servizio.

Infine, l’offerta di FlashStart per le scuole è estremamente conveniente e la protezione via router può essere estesa a tutti i dispositivi collegati in remoto ad un prezzo competitivo.


>> Sei un dirigente scolastico? Contattaci e insieme studieremo la soluzione più adatta per il tuo istituto.


Su qualunque Router e Firewall puoi attivare la protezione FlashStart® Cloud per mettere in sicurezza i device desktop e mobile e i dispositivi IoT sulle reti locali.

Categoria: Cloud, Enti Pubblici, Scuole
Tempo di lettura 3 min
Condividi questo articolo:  
For information
click here
For a free trial
click here
For prices
click here
Follow us on
Linkedin | YouTube