Safer Internet Day (SID): un’iniziativa oltre la giornata mondiale della sicurezza

Protezione in Rete con il contributo di FlashStart

In questo articolo esaminiamo l’importanza ed i risvolti dell’iniziativa Safer Internet Day, alla luce della crescita esponenziale di minacce informatiche negli ultimi anni. In particolare tratteremo i seguenti argomenti.

1. Che cos’è il Safer Internet Day, di cosa si tratta?

Il Safer Internet Day (SID) è un evento annuale che celebra la “Giornata Mondiale Della Sicurezza In Rete” nel mese di febbraio, con il supporto della Commissione Europea.
Istituito nel 2004, negli anni è diventato un riferimento per promuovere la necessità di un uso più sicuro e responsabile di internet, in particolare fra le fasce giovanili. Bambini e adolescenti sono infatti sempre più esposti ai rischi di condizionamenti negativi, causati dalla fruizione di contenuti inappropriati nel web.

In base al report 2022 di Datareportal su circa 8 miliardi di abitanti, più di 5,3 utilizzano il cellulare, 5 si connettono ad internet e 4,7 usano i social network. Passiamo in media 7 ore al giorno connessi ad internet, ossia quasi un terzo della vita, e di queste a seconda dei paesi, da 1 a 4 ore sono dedicate ai social network. La fascia più dipendente da rete e social è quella dai 16 ai 24 anni, con numeri triplicati in un decennio, visto che nel 2012 i miliardi di utenti in rete erano 2 e 1,5 usavano i social.

E’ facile dedurre che la crescita esponenziale nell’utilizzo di internet porti ad un aumento altrettanto consistente dei pericoli in rete, sia perché aumentano le connessioni, sia per il moltiplicarsi di pagine malevole o inappropriate in cui imbattersi durante la navigazione. Con questo andamento generale, una giornata mondiale ufficiale dedicata alla sicurezza in rete, come il Safer Internet Day, diventa indubbiamente un’occasione molto importante per riflettere sulla situazione e proporre nuove soluzioni di Cyber Security.


>> FlashStart: Supporter of Safer Internet Day 2023


2. Come e quando si svolge il Safer Internet Day?

Il Safer Internet Day ricorre ogni anno il secondo giorno della seconda settimana di Febbraio, quindi martedì 7 / 2 / 2023, martedì 6 / 2 / 2024, il 4 / 2 / 2025 sempre di martedì, e così via.
L’iniziativa è coordinata a livello europeo dalla rete Insafe (dal 2018 coadiuvata anche dalla fondazione Inhope) e coinvolge i rispettivi Safer Internet Center nazionali per quanto riguarda l’operatività locale a livello di promozione.

Ogni paese utilizza quindi i propri ministeri, enti e consorzi che si occupano di sicurezza delle comunicazioni, diritti del cittadino e problematiche minorili, dando loro il compito di sensibilizzare i cittadini attraverso i propri canali di comunicazione e agenzie stampa.

A livello locale, le amministrazioni, gli istituti scolastici e anche svariate organizzazioni private si attivano ogni anno con convegni e manifestazioni al fine di diffondere la necessità di un internet più sicuro.


>> FlashStart ti protegge da una vasta gamma di minacce e vieta l’accesso a siti malevoli ? Inizia ora la tua prova gratuita


3. I problemi e le tematiche trattate

Tutto ciò che riguarda la sicurezza internet in realtà è oggetto del Safer Internet Day, ma la maggior parte delle promozioni locali si focalizza sui risvolti che coinvolgono adolescenti e minori. Le nuove generazioni, native digitali, sono giustamente più a rischio in quanto la loro giornata tipica si basa su connessioni in rete. I giovanissimi sono abituati ad interagire e programmare tramite app di messaggistica o social network.

Inoltre navigano per scopi informativi e per puro diletto. Basta pensare al social TikTok che registra un tasso di crescita superiore al 200% e raggiunge l’ora e mezza di connessione media al giorno fra gli adolescenti. Due terzi di questi ammettono di essersi fatti influenzare nei propri acquisti dai video visualizzati. La probabilità che si facciano condizionare anche da contenuti inappropriati è quindi altissima.

Il Cyber bullismo, lo scambio di materiale pedopornografico e gli adescamenti minorili di ogni genere sono problematiche molto serie che possono segnare la vita di un adolescente e quindi richiedono priorità nella campagna di sensibilizzazione. A queste tematiche si aggiunge subito dopo la necessità di una migliore regolamentazione dei contenuti dal punto di vista etico e legale, quindi la necessità di proteggere i ragazzi da immagini immorali, di violenza, droga, giochi d’azzardo, etc.

Il Safer Internet Day è infine un’occasione per promuovere la sicurezza della navigazione a livello generale e quindi mettere in guardia da tutte le minacce di malware, phishing, truffe on line, furti di identità, ricatti da cyber criminali, etc., che non riguardano solo i ragazzi ma la popolazione mondiale intera.


>> FlashStart: la protezione da malware totalmente in Cloud e facilmente attivabile ? Provalo ora


4. Come attuare i propositi del Safer Internet Day

Ipotizzare una soluzione infallibile per la Cyber Security in un mondo dove i crimini informatici sono in continua crescita e innovazione è un’utopia. La sicurezza deve continuamente confrontarsi con nuovi sistemi di attacco malware e minacce spesso sconosciute, vedi ad esempio le vulnerabilità appena scoperte (0-day). I sistemi più complessi che implicano multipli livelli di back up, autorizzazione e suddivisione dei ruoli (zero trust), sono logiche da grandi imprese inattuabili all’interno di scuole e famiglie. Anche i sistemi di protezione perimetrale (firewall) spesso risultano onerosi e difficilmente gestibili in ambienti didattici e domestici.

Il Safer Internet Day evidenzia invece che, per proteggere i ragazzi serve un sistema di protezione semplice, sempre aggiornato ed economico. La soluzione più immediata è una protezione in cloud che filtri la navigazione ovunque si trovi l’utente.
Al giorno d’oggi è abbastanza avventato confidare sui antivirus o blacklist di URL perchè sia i malware sia i link alle pagine malevole cambiano continuamente. La nuova tendenza della Cyber Security è invece la prevenzione tramite indagine e classificazione dei domini internet pericolosi. Mediante Intelligenza Artificiale è possibile oggi monitorare una quantità elevatissima di domini ogni giorno.

Una volta classificato il web in categorie di attività, un filtro basato sul DNS (Domain Name System) può essere impostato per bloccare l’accesso ai contenuti malevoli o indesiderati. Tale prevenzione si aggiorna continuamente in cloud senza costi aggiuntivi e funziona su tutta la rete, compresi i dispositivi collegati in WiFi e le memorie IOT (stampanti, webcam, console…) che sono oggi un veicolo sempre più frequente per le infezioni da malware.

5. La sicurezza in rete ogni giorno con FlashStart

Per fare in modo che la giornata mondiale della sicurezza in rete lasci un segno tangibile tutto l’anno, ogni organizzazione dovrebbe cercare il filtro contenuti più efficace. Essendo il Safer Internet Day un’iniziativa Europea, alla luce delle considerazioni fatte sopra, prenderemo in esame il leader europeo nella DNS security per un confronto con i colossi americani.

La piattaforma in questione si chiama FlashStart e negli ultimi anni si è affermata a livello globale diventando fra i DNS resolver più veloci e stabili al mondo secondo i rilevamenti del benchmark indipendente dnsperf.com. Una Rete Anycast con nodi in 5 continenti distribuisce un filtro contenuti e malware dalle caratteristiche avanzate impressionanti. L’Intelligenza Artificiale di FlashStart ha già scansionato le pagine web attive e aggiorna continuamente i nuovi domini registrati, offrendo una funzione che consente di bloccare quelli appena registrati per il tempo necessario ad effettuare un’indagine affinata.


>> FlashStart: il tuo alleato contro attacchi e frodi bot, sempre e ovunque ? Richiedi un’offerta


Aggregando anche le blacklist governative e le segnalazioni di rischio, il Machine Learning di FlashStart raggiunge una capacità predittiva superiore al 92,5% che lascia non classificate solo le pagine inattive o incomprensibili, quindi senza pericoli. Il pannello di controllo del filtro consente di scegliere facilmente tra 85 categorie di domini utilizzabili come blacklist di sistema per bloccare non solo il malware, le attività illecite e immorali, bensì qualsiasi contenuto che possa essere fonte di distrazione fra lavoratori e studenti.

La protezione di FlashStart può essere estesa anche ai risultati di ricerca e ai collegamenti da remoto. Si attiva facilmente con qualsiasi router, vantando svariate certificazioni di compatibilità fra cui “Made for Mikrotik”.
Fra i vantaggi unici, non presenti fra i competitor globali, troviamo la protezione su base geografica che consente di bloccare del tutto il traffico verso paesi ad alto rischio.

Infine i report dettagliati, anche in tempo reale, l’assistenza in chat, il sito multilingue (inglese, spagnolo, tedesco e italiano) e un prezzo assolutamente conveniente rendono FlashStart una soluzione ottimale in ogni ambito. Nelle scuole in particolare è molto apprezzata, tanto è vero che diverse aree geografiche in Europa e Sud America la usano in esclusiva in tutti gli istituti scolastici.

Possiamo concludere la nostra analisi dicendo che ogni anno il Safer Internet Day dall’Europa sollecita il mondo a rendere internet più sicuro, soprattutto per i più giovani, mentre FlashStart in parallelo offre una soluzione avanzata ed efficace su scala globale.


Su qualunque Router e Firewall puoi attivare la protezione FlashStart® Cloud per mettere in sicurezza i device desktop e mobile e i dispositivi IoT sulle reti locali.

Tempo di lettura 2 min
Condividi questo articolo:  
For information
click here
For a free trial
click here
For prices
click here
Follow us on
Linkedin | YouTube