FlashStart on Pi-Hole

Pi-Hole DNS Server

Che cosa fa Pi-hole?

Pi-hole è uno strumento di filtro DNS che puoi installare per bloccare le richieste DNS. E’ stato introdotto da Linux per bloccare in modo specifico gli inserti pubblicitari ed è destinato all’uso su reti private.

Il nome Pi-hole deriva dal fatto che nasce per essere usato su un Raspberry Pi. Un Raspberry Pi è un computer molto piccolo, grande come una carta di credito, che può essere connesso a un monitor e a una tastiera e usato per centinaia di attività. Viene ricaricato con un dispositivo USB e il sistema operativo utilizzato è Linux.

Sebbene Pi-hole sia stato originariamente pensato per la combinazione Raspberry Pi/Linux, ora può essere installato e usato su una macchina virtuale o anche su altri dispositivi (telefoni, smart tv, …). Inoltre, adesso funziona anche su altri sistemi e il sito di Pi-hole riporta che i seguenti sistemi sono supportati: Ubuntu, Debian, Fedora, CentOS.

Ecco alcuni dei contenuti che Pi-hole blocca:

»  pubblicità
»  servizi di tracciamento conosciuti
»  siti malevoli conosciuti
»  replay automatico
»  siti per adulti
»  ….tutto ciò che vorresti non vedere sul tuo schermo

Come funziona Pi-hole?

Gli strumenti tradizionali di blocco delle pubblicità lavorano dall’interno del tuo browser: analizzano i dati in entrata che il dispositivo riceve quando carica un sito e rimuovono o sostituiscono i contenuti che riconoscono come pubblicità. Non riescono però a bloccare le pubblicità all’interno delle app.

Ciò si nota specialmente quando si apre una app di giochi o di notizie. Il processo è il seguente: quando apri queste applicazioni esse mandano una richiesta all’url del server che gestisce le pubblicità per quell’app. Più in dettaglio, il provider del DNS specificato dal router cerca quell’url e in risposta invia al dispositivo l’indirizzo ip di quel server così che le pubblicità possano essere caricate.

Pi-hole si mette in mezzo – tra il provider DNS e il tuo dispositivo – e funziona da DNS sinkhole:

»  Per prima cosa blocca le richieste di pubblicità inviate dall’app
»  Poi risponde alle richieste con indirizzi ip indeterminati – in questo modo è come se indicasse al tuo dispositivo che il server non esiste.

Come si usa Pi-hole come server DNS?

Pi-hole può essere installato sul singolo computer/dispositivo o direttamente sul router per avere un blocco a livello di rete. Per installare Pi-hole è necessario avere:

»  Un router domestico, quindi quello da cui passa tutta la comunicazione. In alternativa si può anche usare uno switch di rete installato con il suo server DHCP ma il processo di installazione di Pi diventa più complicato.
»  Un Raspberry Pi: i migliori da usare sono quelli con parecchie porte USB in quanto permettono di collegare i dispositivi necessari a farlo funzionare – schermo, tastiera, mouse e cavo ethernet.

Per installare Pi-hole è poi sufficiente collegarsi al sito Pi-hole e seguire il processo di installazione: non è necessario scaricare nulla, Pi-hole si ottiene semplicemente cliccando su “installa” e seguendo le istruzioni riportati sul sito o sui vari tutorial disponibili su Youtube.

Pi-hole si basa su liste fornite da terze parti per bloccare le pubblicità: Il processo di installazione permette di selezionare una o più liste di blocco da una lista fornita da loro. Dopo aver installato Pi-hole si possono, ed è altamente consigliato, aggiungere e creare liste proprie di contenuti da bloccare.

Pi-hole garantisce la protezione?

Quindi: puoi usare Pi-hole per proteggere i tuoi dispositivi da minacce esterne e contenuti indesiderati? La risposta sembra essere sì in quanto Pi-hole è uno strumento testato nel blocco dei contenuti indesiderati.

Tuttavia c’è un grande MA: con Pi-hole dovrai fare un gran lavoro manuale perché, come detto sopra, lo strumento non si basa su liste di blocco proprie ma applica quelle fornite da terze parti. Solitamente queste liste non sono così specifiche come tu le vorresti quando si tratta di proteggere la tua rete domestica e le persone che la usano.

Inoltre, Pi-hole nasce originariamente come strumento di blocco delle pubblicità, ed è proprio in questo che sta la sua forza. Non garantisce però il blocco dei contenuti malevoli che appaiono sui siti dove stai navigando sottoforma di link sui quali cliccare.

Per questo motivo è meglio utilizzare Pi-hole con FlashStart, il filtro basato su cloud che garantisce una protezione completa non solo dai contenuti indesiderati ma anche dalle minacce vere e proprie.

Pi-Hole e FlashStart come fornitore upstream: insieme per garantire una protezione completa

Se attivi FlashStart e poi configuri i DNS FlashStart all’interno di Pi-Hole puoi godere di una protezione a 360° e sarai in grado di sfruttare i punti di forza di entrambi gli strumenti. FlashStart ha svariati vantaggi:

»  Fornisce un gran numero di liste di blocco pre-impostate che includono malware, trojan e tentativi di phishing ma anche contenuti per adulti e siti che distraggono (social network, piattaforme di shopping online, …)
»  Le liste di blocco sono aggiornate automaticamente: le nuove minacce vengono rilevate usando una combinazione di abilità umane e intelligenza artificiale, sono poi aggiunte al cloud e le liste di blocco aggiornate diventano automaticamente disponibili per tutti gli utenti;
»  Può essere personalizzato in modo diverso a seconda degli utenti: FlashStart permette di attivare blocchi per specifici gruppi di utenti (ad esempio potresti non volere che dai dispositivi in dotazione ai bambini si possa accedere a piattaforme di gioco d’azzardo) e di schedularli (ad esempio potresti voler bloccare l’accesso ai social network di notte o durante l’orario di lavoro).

Configurare i DNS di FlashStart come upstream DNS provider per Pi-hole è semplicissimo e richiede solo un minuto. Tutto il traffico DNS in uscita, dopo essere stato gestito da Pi-Hole, sarà reindirizzato alla rete anycast globale di FlashStart per garantire un ulteriore livello di sicurezza contro i malware e i contenuti indesiderati. FlashStart supporta le query DNS sia dagli indirizzi IP pubblici statici che da quelli dinamici.


FlashStart ti protegge da una vasta gamma di minacce e vieta l’accesso a siti malevoli.
Inizia subito la tua prova gratuita e goditi una navigazione sicura!


 


Se hai già attivato FlashStart, leggi questa guida che spiega come estendere le Blacklist
per il filtraggio DNS di Internet.


F.A.Q.

»  Che cosa fa Pi-hole?
Pi hole blocca le pubblicità e i contenuti indesiderati dal tuo schermo, sia quando stai navigando in rete che quando ti trovi all’interno di un’app. Leggi di più qui.

»  Pi-hole funziona male?
Pi-hole non funziona per nulla male ma è altamente specializzato nel bloccare le pubblicità. Se vuoi bloccare anche i contenuti malevoli usalo insieme a FlashStart. Più dettagli qui.

»  I siti rilevano la presenza di Pi-hole?
Non tutti i siti riescono a rilevarlo ma quelli che utilizzano di più le pubblicità vogliono anche assicurarsi che esse vengano viste, quindi sempre più spesso i siti stanno diventando bravi a rilevarlo.

»  Come puoi accedere a Pi-hole?
Puoi accedere al sito dedicato qui e cliccare sul pulsante di installazione: non è necessario scaricare nulla, il sito di reindirizzerà ala procedura di installazione.

»  Pi-hole blocca anche le pubblicità Youtube?
Sì, le può bloccare ma se le pubblicità partono da url che cambiano di frequente dovrai tenere traccia dei cambiamenti a mano e aggiungerli alle tue blacklist personali.

»  Come posso capire se Pi-hole funziona?
Puoi controllare in modo pratico connettendoti a un sito conosciuto per avere tante pubblicità oppure puoi aprire le impostazioni Pi-Hole e vedere quanti e quali tipi di pubblicità ha bloccato.

»  Quanti dispositivi può gestire Pi-hole?
Pi-hole può essere installato direttamente sulla maggior parte dei dispositivi o a livello di router in modo da proteggere tutti i dispositivi collegati. Più dettagli qui.

»  Pi-hole blocca il tracciamento di Facebook?
Sì, lo bocca, ma a Facebook non piace Pi-hole e cerca di bypassarlo creando delle pubblicità che sembrino dei veri e propri post e siano quindi difficili da rilevare. Più dettagli qui.

»  Pi-hole aumenta la performance?
Uno dei principali vantaggi di usare sistemi di blocco del tracciamento è che potenzialmente risparmi cicli di CPU e energia. Più dettagli qui.

»  Pi-hole consuma molta CPU?
Generalmente si ritiene che Pi-Hole non consumi troppa CPU. In alcuni casi tuttavia la risoluzione dell’hostname potrebbe essere lenta e prendere più tempo ed energia del previsto. Più dettagli qui.

 


Su qualunque Router e Firewall puoi attivare la protezione FlashStart® Cloud per mettere in sicurezza i device desktop e mobile e i dispositivi IoT sulle reti locali.

> Per maggiori informazioni clicca qui
> Per una prova gratuita clicca qui
> Per richiedere i prezzi clicca qui