E’ lecito controllare il dipendente sul Web?

La prevenzione da attacchi informatici è una priorità fondamentale per ogni azienda

E’ lecito controllare in quali siti i dipendenti navigano su internet al lavoro?
O è meglio filtrare a monte? Le risposte insieme al Dott. Luca Martini, consulente del lavoro, dello Studio Gimar di Cervia (RA)


>> FlashStart protegge la tua azienda da una vasta gamma di minacce e vieta l’accesso a siti malevoli o che causano distrazione → Inizia ora la tua prova gratuita


Secondo una ricerca condotta da Spiceworks nel 2018, già all’epoca il 96% delle grandi aziende, cioè quelle con più di 1000 dipendenti, erano solite a bloccare l’accesso ad almeno un sito web online.

La ricerca di Spiceworks ha inoltre rilevato che il 58% delle aziende analizzate ha monitorato l’attività internet dei dipendenti sulle reti aziendali. Come per qualsiasi altra attività di monitoraggio, anche in questo caso ci sono due facce della medaglia. Da un lato, ci sono considerazioni sulla sicurezza. Dall’altro, quelli etici.


>> FlashStart è completamente basato sul cloud e può essere attivato sia a livello di router che come applicazione end-point → Inizia ora la tua prova gratuita


Tuttavia, la sicurezza della rete non è l’unico problema che le aziende e le organizzazioni cercano di risolvere. Si discute anche della rilevanza sul posto di lavoro: l’84% dei reparti IT ritiene che impedire agli utenti di visitare siti web ritenuti inappropriati per il contesto lavorativo sia la ragione principale per limitare l’uso di Internet e l’83% pensa che questo possa aiutare a prevenire comportamenti degli utenti percepiti come “inaccettabili”. Entrambi i motivi sono legati anche alla questione più ampia del miglioramento della produttività dei dipendenti sul posto di lavoro, scelta dal 46% degli intervistati.


>> La protezione Internet di FlashStart Internet rispetta le normative sulla privacy (come il GDPR e le altre leggi locali) → Verifica la nostra offerta 


impedire l’accesso a determinati siti web aiuta a evitare problemi di larghezza di banda. Ciò è particolarmente vero per i servizi di streaming, come Netflix, YouTube o Spotify, il cui utilizzo su larga scala può causare rallentamenti nella rete aziendale.


Su qualunque Router e Firewall puoi attivare la protezione FlashStart® Cloud per mettere in sicurezza i device desktop e mobile e i dispositivi IoT sulle reti locali.

Articoli correlati