ClientShield supporta Active-Directory

Abbiamo il piacere di annunciare la nuova versione di “ClientShield per Microsoft”. Questo aggiornamento introduce importanti novità e significativi miglioramenti nelle performance. Una delle feature più richieste dai nostri Partner, ed implementata, è la redirezione delle zone DNS di Active Directory al server interno, in un ambiente basato su AD.

E soprattutto per gli MSP, ClientShield rappresenta oggigiorno una valida alternativa al modello di protezione tradizionale basato sull’utilizzo dei DNS sicuri di FlashStart lato router.

Se sei già registrato, collegati ora al panel FlashStart Cloud ed accedi al menu “Dispositivi remoti (ClientShield)”, altrimenti registrati qui.

Articoli correlati

Copy link
Powered by Social Snap